Laboratorio analisi

Prestazioni erogate
  • Esami di ematologia
  • Esami di chimica - clinica
  • Indagini batteriologiche
  • Indagini sierologiche

I nostri medici specialisti

  • Dr.ssa Rosanna Del Carro
  • Dr.ssa Rossella Stella
laboratorio analisi

PREPARARSI AI PRELIEVI

Prelievo di sangue venoso:

  • non modificare le proprie abitudini alimentari il giorno prima del prelievo
  • osservare un digiuno di 8 ore prima del prelievo (14 ore in caso di valutazione di colesterolo e/o trigliceridi)
  • astenersi da prendere caffè, thè, latte o altre bevande fatta eccezione per l’acqua naturale
  • evitare di sostenere sforzi fisici intensi nelle 12 ore prima del prelievo
  • non fumare nel periodo di tempo intercorrente tra il risveglio e l’effettuazione del prelievo
  • non assumere bevande alcoliche nelle 12 ore prima del prelievo
  • evitare di assumere farmaci nelle 12 ore precedenti il prelievo ad eccezione di quelli di assoluta necessità (chiedere al medico curante); nei casi suddetti segnalare il tipo di farmaco assunto
  • evitare l’eccessivo digiuno (oltre 24 ore) per la conseguente diminuzione di glicemia, colesterolo, trigliceridi, proteine e l’aumento di bilirubina, acido urico e creatinina
  • per le donne segnalare lo stato mestruale
  • non occorre prenotazione

Prelievo di sangue venoso per CEA:

  • astenersi dal fumo per 24 ore prima del prelievo di sangue
  • osservare un digiuno di almeno 8 ore, è ammessa assunzione di modica quantità di acqua

Prelievo di sangue venoso per DIGOSSINA:

  • osservare un digiuno di almeno 8 ore, è ammessa assunzione di modica quantità di acqua
  • occorre essere in posizione eretta almeno 30 minuti prima dell’esame
  • nel controllo periodico del farmaco, al fine di rendere confrontabili i valori ottenuti, occorre sottoporsi al prelievo sempre alla stessa distanza di ore dall’assunzione del farmaco stesso

Prelievo di sangue venoso per LITIO:

  • osservare un digiuno di almeno 8 ore, è ammessa assunzione di modica quantità di acqua
  • occorre essere in posizione eretta almeno 30 minuti prima dell’esame
  • nel controllo periodico del farmaco, al fine di rendere confrontabili i valori ottenuti, occorre sottoporsi al prelievo sempre alla stessa distanza di ore dall’assunzione del farmaco stesso

Prelievo di sangue venoso per PROLATTINA:

  • osservare un digiuno di almeno 8 ore, è ammessa assunzione di modica quantità di acqua
  • occorre essere in posizione eretta almeno 30 minuti prima dell’esame

Prelievo di sangue venoso per GLICEMIA POST PRANDIALE:

  • consumare il pasto come d’abitudine e presentarsi per il prelievo dopo 2 ore

RACCOLTA MATERIALE BIOLOGICO

TAMPONE FARINGEO:

  • far trascorrere 7 giorni dall’ultima assunzione di antibiotici
  • evitare l’uso di colluttori orali

TAMPONE VAGINALE:

  • sospendere eventuali trattamenti con ovuli o candelette almeno 48 ore prima dell’esame
  • non fare lavande vaginali interne nelle 24 ore precedenti
  • evitare i rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti
  • far trascorrere 7 giorni dall’ultima assunzione di antibiotici
  • non può essere eseguito nel periodo mestruale

TAMPONE URETRALE:

  • far trascorrere 7 giorni dall’ultima assunzione di antibiotici
  • non urinare 3 ore prima dell’esame

RACCOLTA ESPETTORATO:

  • l’escreato va raccolto al mattino a digiuno;
  • il paziente per espettorare deve tossire con forza in modo da aumentare la quantità di secreto bronchiale da raccogliere;
  • si consiglia prima dell’emissione, l’esecuzione di un Aerosol con N-Acetil-L- Cisteina non antibioticato o con soluzione fisiologica tiepida
  • evitare colluttori e gargarismi
  • il campione raccolto deve essere consegnato urgentemente al laboratorio

RACCOLTA URINE PER ESAME URINE COMPLETO:

  • scartare la prima parte dell’urina emessa
  • raccogliere in un contenitore apposito ritirato nell’ambulatorio o in una farmacia in un’unica emissione di urine al mattino dellì’esame
  • nella donna eseguire prima della raccolta il lavaggio dei genitali;
  • si consiglia di non fare la raccolta durante il ciclo mestruale

RACCOLTA URINE NELLE 24 ORE :

  • al mattino si deve svuotare la vescica e gettare via tutte le urine emesse
  • tenere tutte le urine delle 24 ore successive in un recipiente pulito
  • si consiglia di bere almeno 2 litri di acqua
  • la raccolta deve terminare la mattina successiva alla stessa ora in cui è iniziata e deve comprendere anche le urine emesse all’ora di fine raccolta ( es. : alle ore 7 svuotare la vescica buttando le urine emesse, successivamente raccogliere tutte le urine emesse comprese quelle delle ore 7 del mattino successivo )
  • tenere il contenitore ben chiuso , possibilmente in frigorifero
  • il campione raccolto deve essere consegnato urgentemente al laboratorio

RACCOLTA URINE DELLE 24 ORE PER CLEARANCE DELLA CREATININA:

  • il paziente deve raccogliere le urine delle 24 ore ( vedere esame precedente )
  • deve eseguire un prelievo di sangue la mattina della consegna delle urine

RACCOLTA URINE DELLE 24 ORE PER ACIDO VANILMANDELICO:

  • Si richiede una raccolta delle urine nelle 24 ore (vedere esame precedente )
  • consegnare al laboratorio entro le ore 10
  • per la raccolta utilizzare un recipiente contenente acido Cloridrico da ritirarsi presso il laboratorio
  • il campione raccolto deve essere consegnato urgentemente al laboratorio

RACCOLTA URINE PER URINOCOLTURA:

  • procedere a una accurata pulizia dei genitali esterni lavandoli con acqua e sapone e sciacquando abbondantemente
  • scartare la prima parte dell’urina emessa mentre la successiva deve essere raccolta direttamente nell’apposito contenitore sterile da ritirarsi presso l’ambulatorio
  • aprire il contenitore solo al momento della raccolta e deve essere richiuso rapidamente dopo la raccolta
  • far trascorrere 7 giorni dall’ultima assunzione di antibiotici

RACCOLTA FECI PER COPROCULTURA, ESAME PARASSITOLOGICO ED ESAME CHIMICO-FISICO:

  • raccogliere le feci nel contenitore richiedibile presso l’ambulatorio
  • prelevare con la palettina inserita nel contenitore una piccola quantità da 3 punti diversi delle feci e introdurre i campioni nel contenitore
  • consegnare al laboratorio entro le ore 10
  • per la coprocoltura far trascorrere 7 giorni dall’ultima assunzione di antibiotici
  • per l’esame parassitologico eseguire l’esame per 3 giorni consecutivi

RACCOLTA FECI PER SANGUE OCCULTO:

  • si richiede la raccolta di un campione di feci non contaminato da urine ed emesso spontaneamente
  • il campione non va raccolto mentre si hanno mestruazioni o mentre si è affetti da emorroidi sanguinanti

RACCOLTA FECI PER SCOTCH-TEST:

  • al mattino prima di lavarsi preparare una striscia di nastro adesivo TRASPARENTE (scotch)
  • far aderire la striscia alle pliche cutaneo-mucose peri anali premendo bene le dita
  • far aderire perfettamente la striscia sulla superficie del vetrino
  • ripetere l’operazione per il secondo e terzo vetrino (con l’esame di almeno 3 campioni si ottiene la diagnosi in almeno il 90% dei casi di infestazione;
  • per escludere l’infestazione devono risultare negativi almeno 5 di tali esami)

Casa di Cura San Giovanni Srl: Via Matteo Civitali, 71 - 20148 Milano - P.Iva/Cod.Fisc.: 03181010152 - Reg. Imp. di Milano 97032 - Rea Milano 493101 - Cap.Soc. 26.000,00 € i.v. | Privacy Policy & Credits